CantiereGelaMoVInews solidali

“10 mila passi per Gela”. La rete del volontariato del territorio di Gela in marcia Sabato 6 aprile. In ascolto dei giovani.

By 5 Aprile 2019 No Comments

Gela (CL) – Ieri presso la Casa del Volontariato di Gela si è svolta la conferenza stampa per la presentazione della manifestazione “!0 mila passi per Gela”.

La marcia del 6 aprile partirà a Gela alle 08:30 dall’Ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela in via Palazzi,  e  giungerà alla Villa Garibaldi, qui vi saranno momenti di musica, di confronto e di ascolto che si concluderanno con la firma della Carta d’impegno della Cittadinanza per l’approvazione di un Regolamento comunale per l’amministrazione condivisa dei Beni comuni.

L’iniziativa è sostenuta dal Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo  e progettata dalle associazioni che vogliono mostrare le varie anime del volontariato che da anni si prende cura dei più piccoli e dei più deboli.   Gela è una città ricca di “capitale sociale”, cioè di persone che suscitano energie e le impiegano per costruire comunità e per rigenerare il tessuto sociale. Diecimila mani, gesti, passi, sorrisi che si faranno vedere il 6 aprile per dire che una Citta Solidale è possibile.

La marcia fu ideata e progettata dalla rete del MoVI Gela nel 2007 per leggere le istanze del mondo giovanile e per costruire una rete tra volontariato e Istituzioni. Dopo oltre 10 anni le istanze che pone  il mondo del volontariato afferma il MoVI, Movimento di Volontariato Italiano, sono sempre attuali.  <<Siamo più social grazie al web ma giovani e cittadini  fanno fatica a costruire un rapporto con Istituzioni che troppo lentamente seguono il mutamento dei tempi non favorendo percorsi di amministrazione condivisa e la costruzione di un welfare di comunità. Dal nostro osservatorio possiamo dire che nonostante aumenti la frammentazione,  il mondo del volontariato e del terzo settore sono cresciuti  grazie al sostegno dei centri di servizio, della Fondazione con il sud e dell’impresa Sociale  Con I Bambini.  C’è comunque una forte speranza, nel lavoro e nei progetti di rete promossi a livello locale, come ad esempio il passaporto del volontariato, in cui pezzi di città, giovani e adulti, sperimentano solidarietà vera>>

Durante il corteo verrà realizzata una Dinamica Collettiva di Valutazione della Città (fatta con cartelli disseminati lungo il percorso, in cui i ragazzi e i cittadini potranno esprimere sinteticamente i loro pareri). I risultati di questo sondaggio verranno confrontati con i risultati ottenuti 12 anni fa. Al corteo saranno presenti studenti e docenti che quest’anno hanno partecipato agli atelier del Passaporto del Volontariato, progetto che ormai da decenni avvicina studenti delle scuole superiori al mondo della solidarietà organizzata gelese. Inoltre, a sostenere l’iniziativa, vi saranno anche varie associazioni di volontariato provenienti da diverse città del territorio siciliano (Niscemi, Mazzarino, Sciacca, Campobello di Licata, Caltanissetta, San Cataldo, Palermo).

admin

About admin

Leave a Reply