La Casa del Volontariato e tutte le associazioni che ne fanno parte si mobilitano per distribuire alimenti. Superata la paura del contagio, ma con specifici dispositivi di protezione individuali, i volontari di Gela anche questa volta sono presenti in questo momento di emergenza.

In pochi giorni le varie associazioni in stretto coordinamento tra di loro e con le Istituzioni locali si sono mobilitate per l’organizzazione del servizio. Prima una seria di riunioni in video conferenza poi tramite le chat di whatsapp alla ricerca dei volontari. E’ stata così messa a punto l’organizzazione. In prima battuta oltre 40 i volontari che si sono messi a disposizione e il numero è destinato a crescere.

Non solo la distribuzione di alimenti ma anche un vero e proprio infopoint a disposizione dei cittadini e delle famiglie in difficoltà aperto a chiunque abbia la necessità di chiedere informazioni, assistenza per la compilazione online dei buoni spesa ed anche per distribuire alimenti.

Gela. Un nuovo centro a disposizione dei cittadini e delle famiglie in difficoltà. Da domani la Casa del Volontariato apre a chiunque abbia la necessità di chiedere informazioni, assistenza per la compilazione online dei buoni spesa ed anche per distribuire alimenti. L’attività di supporto  si svolge dal lunedì a venerdì dalle ore 8,45 alle 12,30.

La Casa del Volontariato sin dalla sua fondazione nel 2005 è centro di promozione di solidarietà e cittadinanza attiva.  Una rete sempre più larga e coesa. L’iniziativa si svolge  grazie alle attività del Coordinamento del Volontariato, a cui aderiscono tutte le organizzazioni di volontariato del distretto e anche  il MoVI, con la rete di Cantieregela e della Comunità Laudato Si di Gela.

L’accesso alla casa avviene in modo contingentato  tramite una finestra esterna che garantisce il distanziamento previsto dalle norme. E’ possibile sostenere l’attività dei volontari in diversi modi.

Facendo la spesa in uno dei  supermercati Di Pietro che si trovano a Gela (Macchitella, Scavone, San Giacomo, Corso Salvatore Aldisio e via Venezia), è possibile lasciare una somma alla cassa con destinata alla voce «CASA DEL VOLONTARIATO: EMERGENZA CORONAVIRUS».  E’ inoltre possibile lasciare un contributo presso la Sanitaria Dolci Tenerezze (via Marconi, 48 Gela) per  prodotti per l’infanzia con la stessa indicazione. «CASA DEL VOLONTARIATO: EMERGENZA CORONAVIRUS»

 

admin

About admin

Leave a Reply